La tisana è una miscela ottenuta diluendo erbe essiccate e tritate con acqua.

La triturazione è un’operazione molto importante e può compromettere seriamente l’estrazione dei principi attivi.

La tisana può essere ottenuta da un unico tipo o da più tipi di erbe, in questo caso si consiglia di non mescolare più di cinque erbe diverse perché produrranno interazioni tra vari tipi di piante.

La tisana può essere preparata sotto forma di decotto, infuso e macerazione o immersione, a seconda del tipo di metodo di estrazione che si desidera utilizzare.

Utilizzare radici, corteccia, rami, foglie e tutte le parti i cui principi attivi non saranno danneggiati dalla lunga bollitura; utilizzare gli infusi quando si vogliono estrarre principi attivi da erbe non termolabili. In altre parole, questi componenti non perderanno le loro proprietà per effetto del riscaldamento.

Al contrario, se il principio attivo non è resistente al calore o impiega molto tempo a dissolversi in acqua, si consiglia il trattamento per immersione.

La preparazione del decotto prevede di mettere una dose dell’erba in un contenitore con acqua fredda, facendo bollire per qualche minuto fino a quando il liquido è mezzo secco, va fatto poi raffreddare e filtrato.

Per le infusioni, versare una grande quantità di erbe in una tazza di acqua bollente, lasciar riposare per qualche minuto, quindi filtrare.

Infine, per macerare, versare una certa quantità di erbe in acqua fredda o leggermente tiepida e coprire per diverse ore, quindi filtrare.

Esistono molti tipi di tisane, in grado di favorire il  dimagrimento, purificare ed eliminare il grasso.

Le tisane sono adatte anche ai bambini, per prevenire l’insonnia e rilassare il corpo e la mente.