Il cortisone e farmaci come smaltirli rapidamente in maniera naturale

Mar 13, 2021 | Benessere, Consigli di salute

In questo articolo ti illustreremo alcune strategie naturali per disintossicarti dal cortisone e dai farmaci in genere.

L’emivita del cortisone e dei farmaci varia dalle 18 alle 36 ore, questo vuol dire che una dose, dopo 36 ore non lascia più traccia di se nel fisico.
le cure non si fanno mai solo per un giorno, il tempo di utilizzo va da una settimana fino a tutta la vita, per chi soffre di malattie tipo artrite reumatoide e tante altre.
Ciò indica che il fisico non ha la possibilità di disintossicarsi da solo se non gli offriamo un po’ di aiuto.

Non dobbiamo mai dimenticare che noi siamo quello che mangiamo, quello che beviamo e quello che respiriamo. C’è  sempre più gente che ha sempre il cibo in testa spesso per colpa dello stress o dell’ansia. 

Al di là dei rimedi per smaltire il cortisone e depurarci dalle tossine pericolose, è necessario intraprendere uno stile di vita più sano in quanto una persona con una buona salute fisica, raggiunge anche eccellente salute mentale… Come si dice “mens sana in corpore sano”.

Ecco di seguito alcuni consigli pratici per smaltire il cortisone e farmaci in generale in maniera naturale

  • Camminare almeno 1 ora ogni 2 giorni, meglio se camminata veloce, meglio se con il tempo riuscirai ad arrivare a 10 mila passi al giorno. Il movimento aiuterà a liberarsi prima delle tossine.
  • Perdere peso quando si assume cortisone è difficilissimo ma non ingrassare sarebbe la migliore cosa, come fare? Non comprare cibi spazzatura , non comprare cibi superflui pieni di grassi, di zuccheri e simili. Via tutte le bevande dolcificate che aumentano solo la nostra fame nervosa e non ci fanno smettere di mangiare perfino la notte.
  • Colazione: abolire assolutamente la colazione dolce con zuccheri quali brioche, biscotti e merendine varie.
  • Scegliere un’alimentazione molto ricca di verdura a foglia verde e frutta.
  • La verdura, in particolare, mangiata cruda prima di ogni pasto, raddoppia gli enzimi utili alla nostra digestione, si può ricorrere a centrifughe. Un paio di bicchieri di vegetali, pratici e veloci da consumare è il fabbisogno giornaliero.
  • Mangiare leggero aiuta ad eliminare prima le tossine, quindi meglio preferire la carne bianca a quella rossa, eliminare salumi e formaggi, prediligere una cottura alla piastra o al vapore.
  • Bere tantissima acqua o, se non si riesce, vanno bene anche le tisane rinfrescanti e disintossicanti: finocchio, tarassaco, carciofo, genziana, rabarbaro e fumaria.

In questo modo si allevierà il lavoro del fegato che è l’organo più bersagliato dal cortisone e da tanti altri farmaci. Il fegato, durante la cura, meno lavora per la digestione, più tempo ha di rigenerarsi.


Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook Demetra Life e sul nostro profilo Instagram Demetralife_.